Note dell'Autore

JD 2

Io sono un po’ meno “citazionista” del mio socio. Lui, un po’ come  Obelix,  è caduto da piccolo in un pentolone stracolmo di marmellata Pop. La mia formazione, più letteraria e classica, mi porta spesso a spacciare per mie delle idee altrui, il che è molto peggio. Si va a incominciare.

 Il titolo “Brillano nel buio”: Glow in the dark, recitano alcune copertine di fumetti supereroistici. Brillano nel buio. Proprio come le idee.

 La frase di apertura di John “Un colpevole può dileguarsi solo se nessuno gli sta dando la caccia”, l’ho presa da “Un oscuro scrutare”, di Philip K Dick.

 La cittadina di Hartford è nel cuore dell’America che lavora. È la città delle compagnie assicurative, un bell’humus per far muovere John, che, in fondo, alla Trapassati era l’Assicuratore Definitivo.

 Nella tavola 6, John fa un uso improprio dell’Agenda: usa la capacità premonitrice del manufatto per togliersi dalla coscienza il peso delle sue azioni, ai danni di un poveretto che stava comunque per passare a miglior vita. Cinismo e massimi sistemi.

 Tavola 10: “La vita della morte”, il libro che legge Alice Du Bois. Il titolo non è mio ma era quello di un seminario di storia delle religioni all’Università la Sapienza di Roma.

 Tavola 17: prima apparizione di Simmons. Il personaggio, in realtà, compare anche su JD numero 1, ma quello è stato un insert in corsa, mentre in questo numero il vecchio contabile è stato pensato sin dall’inizio per essere un buon coprotagonista.

 Tavola 19: Prima apparizione del reparto Incidenti domestici e fatalità. I miei genitori erano entrambi impiegati statali e devo dire che la struttura della Trapassati, almeno per quanto riguarda il mio modo di scriverne, attinge un bel po’ al serbatoio di informazioni che ho accumulato nel corso della mia infanzia. Lungaggini procedurali, assurdità burocratiche, imboscamento dal lavoro, lecchinaggio verso i superiori: non sono luoghi comuni alla Fantozzi ma iter e procedure che fanno parte ancora oggi della nostra pubblica amministrazione.

 Tavola 29: Prima di un urlo: è il titolo di un romanzo di Jim Nisbet, nel quale lo scrittore-carpentiere rivitalizza e rielabora abilmente il tema di una leggenda metropolitana. San Francisco: l'incontro in un bar con una donna incredibilmente affascinante, porta Stanley Ahearn, il protagonista della storia, a risvegliarsi al Golden Gate Park, chiuso in un sacco a pelo. E senza un rene. In “Brillano nel buio” ho usato solo il titolo di quel romanzo. In JD numero 8, “Hollywood brucia”, il saccheggio è andato ben oltre...

 Tavola 31: Matrix docet!

 Tavola 34: la casa di Mark Twain. Per lungo tempo, il buon vecchio zio Mark è stato in ballottaggio per il ruolo di antagonista di JD numero 2. Poi ha prevalso Colt, forse perché era nato ad Hartford, mentre Twain ci abitava e basta. Oppure, cosa più probabile, perché Mark aveva ben poco a che spartire con le armi.

 Tavola 38: ammoniaca al posto dell’acqua minerale. La cronaca della realtà supera ogni opera di fantasia.

 Tavola 42: lo squalo che emerge dalle acque per sbranare Mary. L’ho visto fare da Gart Ennis e Phil Winslade su “Goddess”, una miniserie ecologico magica che uscì per la Vertigo tra il 1995 e il 1996. Mi piacque, lo parcheggiai nella memoria. Poi l’ho usato.

Tavola 44: SEX Sin City style.

 Tavola 47: Arriva Colt, con la sua pistola pacificatrice, l’arma singola che ha ucciso più persone nel mondo. Un discreto alleato per Morte, anche quand’era in vita.

 Tavola 54: Arriva Leonida, connotato graficamente da Walter Venturi. Ai tatuaggi, Luca Bertelè. L’’idea di fondo era di Roberto, io lo volevo un po’ meno robusto. Ma adesso che c’è, devo dire che va bene così.

 Tavole 63-65: effetto Sarah Connors. Terminator/Colt sbaglia casa ma uccide lo stesso.

 Tavole 75-83: il cattivo si rialza. Sempre.

 Tavole 84-87: Colt guarisce, con calma e del tutto.

 Tavola 94: Alice MUORE!

Home - Voci di Corridoio - Personaggi -  SerieDiario Sean Cardona - Autori  - Credits - Links - Downloads - Disclaimer
 Copertine - Galleria  Colore Galleria b/n - Galleria Inediti - Galleria Varie - Galleria Tavole Originali

John Doe Encyclopedia Tutti i contenuti sono ©  EURA EDITORIALE e degli Autori